.
Annunci online

  sergioragone [ Se non si scrive perchè si pensa, è inutile pensare a fin di scrivere. ]
 
Diario
 


Tr3nta.com | Change. We are in.

Promuovi anche tu la tua Pagina
www.flickr.com
eupicture's items Go to eupicture's photostream



29 ottobre 2010

anatra zoppa

E' stata una bella serata. Ma chi l'ha detto che a parlare di economia ci si deprime?
Per chi non c'era ieri a roma, ecco qui le (mie) foto




permalink | inviato da sergioragone il 29/10/2010 alle 10:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 ottobre 2010

Tsamina mina eh eh Bunga Bunga eh eh.

Qualsiasi ragazzina o giovane donna che ha frequentato i suoi palazzi e ville e osservato le sue abitudini può, se scontenta, aggredirlo con ricatti che il capo del governo è ormai palesemente incapace di prevedere. Dove finiscono o dove possono finire le informazioni e magari le registrazioni e le immagini in loro possesso (Ruby racconta che spesso "le ragazze" fotografavano con i telefonini gli interni di Villa San Martino)? Quante sono le ragazze che possono umiliare pubblicamente il capo del nostro governo? È responsabile esporre il presidente del Consiglio italiano in situazioni così vulnerabili e pericolose per la sicurezza dell'istituzione che rappresenta?

repubblica.it




permalink | inviato da sergioragone il 28/10/2010 alle 9:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


23 ottobre 2010

I BENI PUBBLICI, LO STATO E I PRIVATI

L`acqua, il suolo e l’ambiente costituiscono importanti beni pubblici, beni cioè di cui tutti possono usufruire e che non possono essere divisi tra diversi individui. Per il loro carattere strategico, i beni pubblici meritano un’attenzione particolare. Alcuni si battono perche` essi restino sotto il controllo statale mentre altri ritengono che la gestione dei beni pubblici debba essere affidata ai privati. Come accrescere l’efficienza nella gestione dei beni pubblici? Quale ruolo per gli attori privati? E per lo Stato?




permalink | inviato da sergioragone il 23/10/2010 alle 11:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 ottobre 2010

PER UN BILANCIO SOCIALE EUROPEO

Dagli anni Ottanta ad oggi, l’Europa ha raggiunto importanti risultati sul piano monetario e commerciale grazie alla creazione di un grande mercato unificato e alla nascita dell’Euro. A livello sociale, molto resta ancora da fare. Negli ultimi decenni, nel nostro continente le diseguaglianze sono aumentate. Diseguaglianze territoriali tra l’Europa mediterranea e orientale e quella centro-settentrionale. Diseguaglianze sociali tra ricchi sempre più abbienti e poveri sempre più demuniti. Diseguaglianze generazionali tra giovani precari e generazioni mature relativamente più protette. Di fronte a ciò, si può pensare alla creazione di un Bilancio Sociale Europeo. Quali dovrebbero essere gli obiettivi di questo bilancio? Su quali settori dovrebbe concentrarsi?

http://www.europabarcamp.it/?p=272




permalink | inviato da sergioragone il 22/10/2010 alle 9:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 ottobre 2010

PER UN’EUROPA DELLA CONOSCENZA E DELL` ÌNNOVAZIONE

La costruzione di una società della conoscenza costituisce per l’Europa la principale risposta al rischio del declino e del declassamento. Per costruirla serve un deciso potenziamento delle risorse destinate alla cultura, ricerca, formazione e istruzione. In questa prospettiva, l’Unione Europea, nell’intento di colmare le lacune dell’ormai superata Strategia di Lisbona, sta promuovendo il Programma Europa 2020 in cui si prevede, tra l`altro, che l’UE dovra`, entro il 2020, destinare il 3% del proprio PIL alle spese in formazione e ricerca.

Ma dove trovare le risorse per un tale potenziamento? E, in concreto, su quali settori della ricerca bisogna concentrare gli sforzi? Come incoraggiare le imprese innovative? Il nostro sistema formativo deve essere riformato? Come rendere le nostre scuole e università più europee? E che cosa ne pensate della creazione di un nuovo Erasmus, aperto non solo agli studenti ma a tutti i giovani europei desiderosi di formarsi all’estero?

http://www.europabarcamp.it/?p=274




permalink | inviato da sergioragone il 20/10/2010 alle 9:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     settembre   <<  1 | 2 | 3  >>   novembre
 

 rubriche

Diario
students
L'ho detta grossa...
Scuzza
Il Bombarolo
onthepress
Videopost
Il politico comunicatore
Le interviste
Basilicata I love You
caffè democratico
bSide
Stand for Change

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Sergio Ragone Tv
I MIEI VIDEO
CASA
Nicola Limodio
Mattia
in attesa che torni Cup
Gianni Pittella
Giovanni Calia
GdPolicoro
PdGiovaneEuropa
Sirdrake
Orfini
Gianni Pittella
Pd Basilicata
Angelo Petrosillo
Emma/o
Antonio Cimadomo
Fabrizio d'Esposito
Giuseppe Granieri
Giuseppe Vinciguerra
Enzo Amendola
Michele Grimaldi
Brando
scrooge
Una Trentenne
Astronik
funnyg
Diario Estemporaneo
Un giovane presidente
Pier Maran
Simona Melani
La città futura
Roberta Capone
Giosef Basilicata
Pierluigi Regoli
Pennarossa
Italianieuropei
Massimo D'Alema
Radio APP
Ass. Identità lucana
Salvatore Adduce
Regione Basilicata
LeftWing
Pietro Dommarco
Il quotidiano della Basilicata

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom