Blog: http://sergioragone.ilcannocchiale.it

elezioni e considerazioni

Strana questa campagna elettorale, senza colpi di scena e con pochi colpi di fulmine. Sotto tono le amministrative, troppo lontana l'europa. Troppi manifeesti in giro, troppi slogan identici, poca differenza molta confusione. Le parole più usate? Concretezza, territorio, futuro. Non solo qui, non solo in Basilicata, ma nel giro delle sei regioni che ho avuto modo di fare in questi gultimi giorni mi sono reso conto che la comuinicazione politica è più una questione di carisma del candidato, che di creatività del copy. Molto web, troppo facebook, poco social e pochissimo network. Pochi Obama in giro, molti "Cetto la qualunque". Non vorrei sbagliarmi ma, almeno qui in Basilicata, ho come la sensazione che la straordinaria stagione dei comunicatori politici ( o meglio dei politici comunicatori) stia cedendo terreno ai politici amministratori, occupati a parlare degli avversari e non del loro progetto. Ammesso che ci sia un progetto, un programma, un candidato, una coalizione.

Poca strategia quindi, pochi facsimili, molte foto da dimenticare e cognomi che difficilmente ricorderemo. E forse è un bene.


Pubblicato il 23/5/2009 alle 10.33 nella rubrica Il politico comunicatore.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web